LE PRIME 25 ECONOMIE DEL MONDO - ANALISI

28.12.2020

CAPIRE BENE QUALI SONO I MOTORI DEL MONDO ED IL PERCHÈ (dati 2019)

Prodotto interno lordo (PIL): è una stima del valore totale dei prodotti e servizi finiti prodotti ai confini di un paese durante un periodo specificato, di solito un anno. Il PIL è comunemente usato per stimare la dimensione dell'economia di un paese. Il PIL viene più comunemente misurato utilizzando il metodo della spesa, che calcola il PIL sommando la spesa per i nuovi beni di consumo, nuova spesa per investimenti, spesa pubblica e valore delle esportazioni nette (esportazioni meno importazioni).

In gran parte del mondo, il PIL dei paesi fluttua con le fasi di diversi cicli economici, in un contesto di lungo termine di crescita economica che varia con il tempo. Tuttavia, è interessante vedere che, nonostante questi alti e bassi, le principali economie misurate dal PIL non si spostano facilmente dalle posizioni che detengono. Se confrontati con le prime 25 economie nel 2000, ci sono solo tre paesi tra i primi 25, Thailandia, Indonesia e Nigeria, che prima non c'erano. Detto questo, ci sono stati alcuni grandi motori all'interno della lista. Cina e India, che sono salite rispettivamente al secondo e al quinto posto, dopo essere state al sesto e al tredicesimo posto nel 2000. Più in basso nella lista, l'Indonesia, uno dei tre sopracitati nuovi arrivati ​​nella lista, è balzata in avanti dalla 27a più grande economia nel 2000 al 16 nel 2019, mentre la Nigeria è balzata dal 46 ° posto al 25 °

Sebbene il 2019 sia il dato annuale più recente disponibile per questi paesi, la pandemia COVID-19 ha avuto un impatto importante sulle economie di tutto il mondo. A causa del  taglio dei prezzi dell'energia, riduzione del turismo e dei volumi di commercio e chiusura di negozi a causa delle quarantene, i paesi hanno assistito a un calo record del PIL. Sebbene molte economie abbiano iniziato a riprendersi nel terzo trimestre del 2020, la maggior parte non si è ancora ripresa ai livelli di PIL pre-pandemici. La Cina è un'eccezione notevole ed è attualmente sulla buona strada per essere l'unica grande economia a concludere il 2020 con un PIL maggiore di quello con cui era iniziato.

Questo articolo menziona diversi metodi popolari per misurare il PIL, tutti tratti dal database della Banca Mondiale:

  • Nominale PIL in dollari USA correnti: questo è il modo più semplice e comune per misurare e confrontare il PIL tra paesi, utilizzando i prezzi locali e le valute convertite in dollari USA utilizzando tassi di cambio del mercato valutario.3 Questo è il numero che è stato utilizzato per determinare le classifiche dei paesi nell'elenco dei primi 25.

  • Parità di potere d'acquisto (PPP) PIL rettificato in dollari internazionali correnti: questo è un modo alternativo per confrontare il PIL nominale tra paesi, aggiustando le valute in base a quanto paniere di mercipotevano acquistare in quei paesi piuttosto che ai tassi di cambio. Questo è un modo per regolare la differenza inCosto della vita tra diversi paesi 4

  • Crescita del PIL: è il tasso di crescita percentuale annuo del PIL nominale in valute e prezzi locali, che stima la velocità con cui cresce l'economia di un paese.5

  • PIL pro capite, in dollari USA attuali: questo è il PIL nominale diviso per il numero di persone in un paese. Il PIL pro capite misura quanto l'economia di un paese produce pro capite, piuttosto che in totale. Questo può anche agire come una misura molto approssimativa del reddito o del tenore di vita per le persone che vivono in un paese

In questo elenco e in questo articolo, il termine PIL si riferisce al PIL nominale in dollari USA correnti se non diversamente specificato.

Primi dieci paesi per PIL nominale agli attuali tassi di cambio del dollaro USA

1. Stati Uniti 

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 21,43 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 21,43 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 2,2% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 65.298

L'economia degli Stati Uniti è la più grande del mondo misurata dal PIL nominale. Il principale contributo a tale PIL è il settore dei servizi dell'economia che comprende finanza, immobiliare, assicurazioni, servizi professionali e aziendali e assistenza sanitaria.

Gli Stati Uniti hanno un'economia relativamente aperta, che facilita investimenti aziendali flessibili e investimenti diretti esterinel paese. È la potenza geopolitica dominante del mondo ed è in grado di mantenere un grande debito nazionale estero come produttore del primario mondialevaluta di riserva. L'economia statunitense è all'avanguardia della tecnologia in molti settori, ma deve affrontare crescenti minacce sotto forma di disuguaglianza economica, aumento dei costi della rete sanitaria e di sicurezza sociale e deterioramento delle infrastrutture.

2. Cina

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 14,34 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 23,52 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 6,1% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 10,262

La Cina ha il secondo PIL nominale al mondo in dollari correnti e il più grande in termini di PPA. Con una crescita annuale che supera costantemente gli Stati Uniti, la Cina potrebbe essere sulla buona strada per diventare la più grande economia del mondo in termini di PIL nominale negli anni a venire.

Poiché la Cina ha progressivamente aperto la sua economia negli ultimi quattro decenni, lo sviluppo economico e il tenore di vita sono notevolmente migliorati. Poiché il governo ha gradualmente eliminato l'agricoltura e l'industria collettivizzata, consentito una maggiore flessibilità per i prezzi di mercato e aumentato l'autonomia delle imprese, il commercio estero e interno e gli investimenti sono decollati. Insieme a una politica industriale che incoraggia la produzione domestica, questo ha reso la Cina il primo esportatore mondiale. Nonostante questi vantaggi, la Cina deve affrontare alcune sfide significative come un rapido invecchiamento della popolazione e un grave degrado ambientale.

3. Giappone

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 5,08 trilioni

  • PIL convertito PPA 2019 in dollari internazionali correnti: $ 5,49 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 0,7% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 40,247

Il Giappone è la terza economia più grande del mondo. Il suo PIL ha superato la soglia dei 5 trilioni di dollari nel 2019

Una forte cooperazione tra governo e industria e un know-how tecnologico avanzato hanno costruito l'economia giapponese orientata alla produzione e all'esportazione. Molte delle principali aziende giapponesi sono organizzate come reti di società interconnesse note comeKeiretsu. Dopo ilDecennio perdutodegli anni '90 e l'impatto della Grande Recessione globale, il Giappone ha visto un aumento della crescita negli ultimi anni sotto le politiche del Primo Ministro Shinzo Abe. Tuttavia, il Giappone è povero di risorse naturali e dipende dalle importazioni di energia, soprattutto dopo la chiusura generale della sua industria nucleare a seguito del disastro di Fukushima del 2011. Anche il Giappone ha lottato con una popolazione che invecchia rapidamente.

4. Germania

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 3,86 trilioni

  • PIL convertito PPA 2019 in dollari internazionali correnti: $ 4,68 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 0,6% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 46.445

Quarta tra le economie mondiali è la Germania, con un PIL di 3,86 trilioni di dollari. La Germania è anche la più grande economia europea.1 La Germania è il principale esportatore di veicoli, macchinari, prodotti chimici e altri prodotti manifatturieri e ha una forza lavoro altamente qualificata. La Germania, tuttavia, deve affrontare alcune sfide demografiche alla sua crescita economica. Il suo basso tasso di fertilità rende più difficile sostituire la sua forza lavoro che invecchia e i suoi alti livelli di immigrazione netta mettono a dura prova il suo sistema di assistenza sociale.

5. India

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 2,87 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 9,56 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 4,2% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 2,100

L'India è la quinta economia più grande del mondo, con un PIL di $ 2,87 trilioni nel 2019, più del 4% in più rispetto al 2018. A causa della sua grande popolazione, l'India ha il PIL pro capite più basso nella nostra lista.1 L'economia indiana è un miscela di agricoltura tradizionale dei villaggi e artigianato insieme all'industria moderna in forte espansione e all'agricoltura meccanizzata. L'India è uno dei principali esportatori di servizi tecnologici e di outsourcing aziendale e il settore dei servizi rappresenta una quota importante della sua produzione economica. La liberalizzazione dell'economia indiana dagli anni '90 ha stimolato la crescita economica, ma una regolamentazione aziendale inflessibile, una corruzione diffusa e una povertà persistente pongono sfide all'espansione in corso.

6. Regno Unito

  • PIL nominale 2019 in dollari USA attuali: $ 2,83 trilioni3

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 3,25 trilioni4

  • Crescita del PIL 2019: 1,5% 5

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 42,3306

Il Regno Unito ha la sesta economia più grande del mondo. Nel 2019 ha registrato un PIL di 2,83 trilioni di dollari, in aumento dell'1,4% rispetto all'anno precedente.1 L'economia del Regno Unito è trainata dal suo ampio settore dei servizi, in particolare nei settori della finanza, delle assicurazioni e dei servizi alle imprese. Le ampie relazioni commerciali della nazione con l'Europa continentale sono state notevolmente complicate dalla risoluzione diBrexit successivo al voto del 2016 per l'uscita dall'Unione Europea

Al 31 gennaio 2020 il Regno Unito non è ufficialmente un membro dell'UE, ma sono ancora in corso trattative controverse sulle relazioni commerciali tra i due.

7. Francia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 2,72 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 3,32 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 1,5%

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 40,494

La Francia aveva un PIL di 2,72 trilioni di dollari nel 2019, classificandosi al settimo posto nel mondo.1 Il turismo è un'industria importante e la Francia riceve il maggior numero di visitatori di qualsiasi paese ogni anno. La Francia è un'economia mista che ha molte attività private e semi-private in una vasta gamma di settori. Tuttavia, vi è ancora un forte coinvolgimento del governo in alcuni settori chiave come la difesa e la produzione di energia elettrica. L'impegno del governo francese a un intervento economico a favore dell'uguaglianza sociale crea anche alcune sfide per l'economia come un mercato del lavoro rigido con alta disoccupazione e un grande debito pubblico rispetto ad altre economie avanzate.

8. Italia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 2.00 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 2,67 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 0,3% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 33,228

L'ottavo più grande PIL del mondo appartiene all'Italia con una cifra pari a 2.200 miliardi di dollari, in crescita dello 0,3% rispetto al 2018.1 La terza economia della zona euro, l'economia e il livello di sviluppo dell'Italia variano notevolmente da regione a regione, con un'economia industriale più sviluppata nel nord e nelle regioni meridionali sottosviluppate . L'Italia deve far fronte a una crescita economica persistentemente fiacca a causa di un debito pubblico molto elevato, un sistema giudiziario inefficiente, un settore bancario debole, un mercato del lavoro inefficiente con una disoccupazione giovanile cronicamente elevata eeconomia sommersa.

9. Brasile

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 1,84 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 3,23 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 1,1% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 8.717

Il Brasile è la nona economia più grande del mondo e la più grande del Sud America, con un PIL di $ 1,84 trilioni.1 L'economia diversificata del Brasile va dalle industrie pesanti, come la produzione di aeromobili e automobili, all'estrazione di risorse minerarie ed energetiche. Ha anche un ampio settore agricolo che lo rende un importante esportatore di caffè e semi di soia. Il Brasile è uscito da una grave recessione nel 2017 e lungo la strada ha subito una serie di scandali di corruzione ad alto livello. Sulla scia di questi eventi, il Brasile ha avviato una serie di importanti riforme economiche volte a contenere la spesa pubblica e il debito, investire in infrastrutture energetiche, ridurre le barriere agli investimenti esteri e migliorare le condizioni del mercato del lavoro.

10. Canada

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 1,74 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,93 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 1,7% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 46.195

Il Canada aveva 1,74 trilioni di dollari di PIL nel 2019, completando le prime 10 economie del mondo in termini di PIL.1 Il Canada ha un settore dell'estrazione di energia ben sviluppato, con le terze riserve di petrolio comprovate al mondo. Il Canada ha anche imponenti settori manifatturieri e dei servizi, basati principalmente nelle aree urbane vicino al confine degli Stati Uniti. La relazione di libero scambio del Canada con gli Stati Uniti significa che tre quarti delle esportazioni canadesi si dirigono ogni anno nel mercato statunitense. Gli stretti legami del Canada con gli Stati Uniti significano che si è sviluppato in gran parte parallelamente alla più grande economia del mondo.

11. Russia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 1,70 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 4,28 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 1,3% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 11,585

La Russia è l'undicesima economia più grande del mondo, con un PIL di $ 1,70 trilioni nel 2019, l'1,3% in più rispetto al 2018.1 La Russia è passata a un'economia più basata sul mercato negli ultimi 30 anni dal crollo dell'Unione Sovietica, ma la proprietà del governo di e l'intervento negli affari è ancora comune. In qualità di principale esportatore di petrolio e gas, nonché di altri minerali e metalli, l'economia russa è altamente sensibile alle oscillazioni dei prezzi mondiali delle materie prime.

12. Corea del Sud

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 1,65 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 2,23 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 2,0% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 31,846

La Corea del Sud, con un PIL di 1,65 trilioni di dollari nel 2019, è la dodicesima economia mondiale più grande.1 L'economia della Corea del Sud è una storia di successo del 20 ° secolo che oggi è saldamente affermata come un'economia industriale avanzata. Noto per la sua strategia di crescita guidata dalle esportazioni e il predominio del suochaebols(grandi conglomerati imprenditoriali), negli ultimi decenni la Corea del Sud ha costruito una rete di accordi di libero scambio che coprono 58 paesi che rappresentano oltre i tre quarti del PIL mondiale. È un importante produttore ed esportatore di elettronica, apparecchiature per le telecomunicazioni e veicoli a motore. Con questi progressi, tuttavia, anche la Corea del Sud deve ora affrontare alcune delle stesse sfide che devono affrontare molte altre economie avanzate, tra cui una crescita più lenta e una forza lavoro che invecchia.

13. Australia

  • PIL nominale 2019 negli Stati Uniti attuali: $ 1,40 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,36 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 2,2% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 55.060

L'Australia è la tredicesima economia più grande del mondo con un PIL di $ 1,40 trilioni nel 2019.1 L'Australia combina un'economia domestica relativamente aperta con una vasta rete di accordi di libero scambio con partner commerciali in tutta l'Asia-Pacifico. Questo va a vantaggio delle abbondanti risorse naturali e delle industrie di esportazione agricola dell'Australia. Tuttavia, ha anche lasciato l'Australia vulnerabile alle oscillazioni della domanda mondiale di materie prime e ai prezzi dell'energia (carbone e gas naturale), dei metalli (minerale di ferro e oro) e dei prodotti agricoli (carne bovina e ovina).

14. Spagna

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 1,39 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,99 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 2,0% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 29.600

La Spagna aveva un PIL di $ 1,39 trilioni nel 2019, rendendola la 14a economia più grande del mondo per PIL.1 L'economia spagnola ha sofferto gravemente durante la Grande Recessione, con la disoccupazione che è salita al di sopra del 25% e un aumento del debito nazionale nonostante i tentativi di austerità. Negli ultimi anni si è ripresa poiché l'inflazione moderata e il costo del lavoro hanno incoraggiato gli investimenti esteri e aumentato la competitività delle esportazioni spagnole, compresi i macchinari e i prodotti alimentari fabbricati. Tuttavia, l'instabilità politica ha ostacolato la capacità del governo di sostenere ulteriori riforme economiche.

15. Messico

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 1,27 trilioni

  • PIL convertito PPA 2019 in dollari internazionali correnti: $ 2,63 trilioni

  • Crescita PIL 2019: -0,1% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 9,846

Il PIL del Messico è stato di $ 1,27 trilioni nel 2019, diventando così la quindicesima economia più grande del mondo.1 Negli ultimi tre decenni, il Messico è emerso come economia manifatturiera nell'ambito di una serie di accordi di libero scambio con Stati Uniti, Canada e altri 44 paesi. Molti dei principali produttori statunitensi hanno catene di fornitura integrate con controparti o operazioni in Messico. Il Messico supporta una varietà di esportazioni, tra cui elettronica di consumo, veicoli e ricambi per auto, nonché prodotti petroliferi e agricoli. Il traffico internazionale di droga costituisce una sfida continua allo sviluppo del Messico, che ha contribuito direttamente alla violenza e alla corruzione nel paese. Istituzioni legali deboli hanno reso difficile regolamentare e integrare la grande economia informale che impiega oltre la metà della forza lavoro messicana.

16. Indonesia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 1,12 trilioni

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 3,34 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 5,0% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 4,136

L'Indonesia è la sedicesima economia più grande del mondo, con un PIL di $ 1,12 trilioni nel 2019.1 L'economia indonesiana è la più grande economia del sud-est asiatico e si basa in gran parte sulle industrie di esportazione di materie prime. Le principali esportazioni includono carbone e prodotti petroliferi, nonché materie prime agricole adatte all'uso industriale, come gomma e olio di palma. L'Indonesia ha un limite istituzionale al suo deficit di bilancio nazionale, al 3% del PIL, che ha portato al suo onere del debito relativamente basso e al rating del credito investment-grade. Tuttavia, la disuguaglianza regionale, la mancanza di infrastrutture e la corruzione del governo rimangono problemi per l'economia in crescita dell'Indonesia.

17. Paesi Bassi

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 907,05 miliardi

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,03 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 1,7% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 52,331

I Paesi Bassi sono la diciassettesima economia più grande del mondo, con un PIL di $ 907,05 miliardi.1 I Paesi Bassi sono un importante hub di trasporto commerciale con alcune produzioni industriali, nonché l'estrazione e la lavorazione del petrolio. Ha un settore agricolo altamente sviluppato ed è il secondo esportatore di prodotti agricoli al mondo. I Paesi Bassi hanno un vasto settore dei servizi finanziari, con attività quattro volte superiori al PIL olandese.

18. Arabia Saudita

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: 792,97 miliardi di dollari

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,68 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 0,3% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 23.140

L'Arabia Saudita aveva un PIL di $ 792,97 miliardi nel 2019, il 18 ° più grande al mondo.1 L'economia saudita è fortemente basata sul petrolio ed è il più grande esportatore di petrolio al mondo. Il governo saudita possiede e gestisce gran parte della principale industria del paese attraverso la sua compagnia petroliferaAramco. Tuttavia, con le preoccupazioni ambientali globali che guidano un crescente interesse per lo sviluppo di fonti energetiche non fossili, i sauditi stanno cercando di diversificare la loro economia incoraggiando maggiori investimenti privati ​​nella sanità e in altri settori dei servizi. Il governo saudita ha anche iniziato a privatizzare almeno parzialmente Aramco, lanciando un'IPO per la società alla fine del 2019.

19. Turchia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 761,43 miliardi

  • PIL convertito PPA 2019 in dollari internazionali correnti: $ 2,35 trilioni

  • Crescita PIL 2019: 0,9% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 9,127

La Turchia è la diciannovesima economia più grande del mondo, con un PIL di $ 761,43 miliardi di PIL nel 2019.1 La Turchia ha un'economia ampiamente aperta con grandi settori industriali e dei servizi. I principali settori industriali includono l'elettronica, i prodotti petrolchimici e la produzione automobilistica. Negli ultimi anni, le turbolenze politiche e il coinvolgimento nei conflitti armati regionali hanno portato a una certa instabilità e incertezza sui mercati finanziari e valutari sul futuro economico della Turchia.

20. Svizzera

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 703,08 miliardi

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 608,72 miliardi

  • Crescita PIL 2019: 0,9% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 81,994

La nazione alpina della Svizzera aveva un PIL di $ 703,08 miliardi nel 2019, rendendola la ventesima economia più grande del mondo.1 La Svizzera ha un ampio settore dei servizi, compresi i servizi finanziari, e un settore manifatturiero ad alta tecnologia servito da una forza lavoro altamente qualificata. Istituzioni legali, politiche ed economiche di alta qualità e una solida infrastruttura fisica preparano il terreno per un'economia produttiva con uno dei più alti PIL pro capite del mondo.

21. Polonia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 595,86 miliardi

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,31 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 4,5% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 15,693

La Polonia è la ventunesima economia più grande del mondo, con un PIL di $ 595,86 miliardi.1 L'industria pesante, compresa la produzione di ferro e acciaio, la produzione di macchinari, la costruzione navale e l'estrazione del carbone, è una parte importante dell'economia della Polonia. Il clima favorevole alle imprese e le solide politiche macroeconomiche hanno consentito alla Polonia di essere l'unico paese dell'UE a evitare la recessione all'indomani della crisi finanziaria del 2008. Tuttavia, strutture legali e normative inefficienti e una popolazione che invecchia sono sfide per la crescita continua della Polonia in futuro.

22. Thailandia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: 543,55 miliardi di dollari

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,34 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 2,4% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 7.807

La Thailandia è la ventiduesima economia più grande del mondo con 543,55 miliardi di dollari. La Thailandia è fortemente dipendente dalle esportazioni, che rappresentano circa i due terzi del suo PIL. Le sue principali esportazioni includono elettronica, prodotti agricoli, veicoli a motore e componenti e prodotti alimentari. La Thailandia ha anche una notevole industria del turismo internazionale. Sebbene il suo settore agricolo rappresenti circa il 10% della sua economia, impiega circa il 30% dei suoi lavoratori.

23. Svezia

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 530,88 miliardi

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 574,13 miliardi

  • Crescita del PIL 2019: 1,3% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 51.615

La Svezia, con un PIL di 530,88 miliardi di dollari, è la 23a economia più grande del mondo.1 La Svezia è un'economia competitiva con un elevato standard di vita e un mix di libera impresa insieme a un generoso stato sociale. L'economia manifatturiera svedese dipende fortemente dalle esportazioni straniere, inclusi macchinari, autoveicoli e telecomunicazioni. La Svezia ha accolto un gran numero di nuovi immigranti e quindi deve affrontare una sfida a breve e medio termine con l'integrazione nella società svedese e nel suo mercato del lavoro.

24. Belgio

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 533,10 miliardi

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 630,53 miliardi

  • Crescita del PIL 2019: 1,7% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 46,421

Il PIL del Belgio nel 2019 è stato di 533,10 miliardi di dollari, il che la rende la 24esima economia mondiale più grande.1 Il Belgio è un centro commerciale e di trasporto che ha un'economia diversificata con un mix di servizi, produzione e industria ad alta tecnologia. A causa della sua profonda integrazione con il resto dell'economia europea, il Belgio è molto sensibile alle oscillazioni della performance economica complessiva dei suoi vicini. Il Belgio deve far fronte a un onere del debito pubblico elevato rispetto al suo PIL che può costituire un ostacolo alla crescita.

25. Nigeria

  • PIL nominale 2019 in dollari USA correnti: $ 448,12 miliardi

  • PIL convertito PPP 2019 in dollari internazionali correnti: $ 1,08 trilioni

  • Crescita del PIL 2019: 2,2% 

  • PIL nominale pro capite 2019 in dollari USA attuali: $ 2,230

Una delle più grandi economie in Africa, l'economia della Nigeria dipende fortemente dall'industria petrolifera. La Nigeria è il più grande esportatore di petrolio del continente e possiede anche le maggiori riserve di gas naturale dell'Africa. Anche altre industrie di estrazione di risorse, come carbone, stagno e altri metalli, sono importanti per l'economia nigeriana. Mentre il petrolio domina in termini di contributo al PIL e alle esportazioni, tra un quinto e la metà dei nigeriani lavora nell'agricoltura, principalmente agricoltura di sussistenza su piccola scala. L'economia della Nigeria è cresciuta rapidamente negli ultimi decenni, ma deve anche affrontare sfide significative come la desertificazione, la mancanza di infrastrutture e la corruzione del governo.


AMON RA Think Tank

Dr. Paltrinieri R Flavio