La negazione comunista (opppss .... democratica) del diritto al dissenso

Pericolossisimi modelli di repressione del dissenso legale e civile serpeggiano nella battaglia per la Democrazia. Alcuni non hanno imparato nulla

In questi giorni in Italia e negli Usa si è assistite ad una battaglia che contrappone due fazioni chiare e manifeste. Da una parte le becere truppe pigliatutto sedicenti Democratiche (ma Comuniste nel midollo) e dall'altra le Destre Repubblicane relegate, udite udite, al ruolo di difensori della Democrazia. 

Una delle più lucenti espressioni democratiche è la possibilità di esercitare il dissenso. Ovvero, se una decisione politica va in una direzione ed io, pensandola diversamente, ho gli strumenti legali e costituzionali per esercitare il mio dissenso e vedermi accogliere la mia tesi, LO POSSO FARE!. Ed anzi LO DEVO FARE, perchè la Democrazia si esercita solo se ognuno ne è protagonista.

Anti-democratici pericolosi sono coloro che non degnano il dissenso di alcuna rilevanza, esercitando il potere per spegnerlo all'origine, ma anche coloro che, ,con la ciondolante e vergognosa testa bassa, accettano angherie di ogni tipo.

L'esempio Americano è la migliore fotografia di quello che significa vivere in una Democrazia che lotta per rimanere tale, dove chiunque, esercitando il diritto Costituzionale del dissenso ha la possibilità di adire ai vari livelli di Giustizia per andare a vedere chi ha ragione.

Tutto ciò, nell' Italia sinistroide e in quella dei sedicenti Democratici Americani è visto come fumo negli occhi.

LA VERA TRAGEDIA DELLA DEMOCRAZIA È CAUSATA DA CHI HA IL CORAGGIO DEI VILI, CIOÈ METTERE NEL PROPRIO NOME LA PAROLA PESANTISSIMA "DEMOCRATICO".

Cosa c'è di Democratico nella negazione del dissenso ? 

Esempio pratico: ieri, dopo che la mia intervista sui brogli elettorali in USA, la giornalista che ha redatto il pezzo su Affari italiani (quotidiano on-line), e che ha riportato il pensiero e le mie ricostruzioni documentali dei brogli in corso con dei "virgolettati", è stata minacciata da uno stupido coglione, di imprecisati ricorsi all'Ordine dei Giornalisti.

I comunisti (oooppss ..... Democratici) non vogliono azioni contro e, neanche, sentire cose contro!  

Non succederà ne oggi ne mai: MAO è morto, Stalin pure ed anche il loro nuovo modello (Hitler) si è sparato.

Dobbiamo estirpare il simbionte che hanno nel cervello e ridargli una possibilità di vivere in modo normale. Difficilissimo non diventare estremo in una guerra così.

Io non la penso come i Dems, e fino a che avrò fiato, fino a che avrò possibilità CIVILI, PACIFICHE E COSTITUZIONALI, che mi permettano ovunque di difendere i miei diritti e quelli di altri che la pensano come me, esprimerò il mio dissenso. Siete reietti dal progresso e dalla storia e non lo sapete ancora!!!!

"Potete minacciarci ma noi non smetteremo di dissentire dal vostro modo di vedere la falsa DEMOCRAZIA."


PALTRINIERI RF per  NDC