16 Ottobre 2020. Pessime notizie sul fronte interno e  internazionale. Dobbiamo compattarci e fare presto, il mondo sta scivolando

Nulla di buono sul fronte geo-politico per l'Italia. Il Paese paga l'assoluta mancanza di autorevolezza del Governo e nel contempo la marginalità della comunità Europea.

Un'approfondimento su quanto sta succedendo in queste ore sul fronte geo-politico.

Troppi Italiani ritengono che ciò che capita fuori dai confini nazionali, impatti poco sul nostro presente e futuro. Non è così, quindi oggi, tentiamo di spiegare che fare spallucce a diverse situazioni internazionali in tema di globalizzazione è una pessima idea.

La Politica Italiana è purtroppo tagliata fuori dal sistema geo-politico a causa della autorevolezza zero (diconsi 0) che ha nel mondo. Rimane più o meno ascoltata in Europa, ma l'Europa che non conta nulla a livello geo-politico mondiale. Troppo lenta, macchinosa e vecchia. Ecco cosa gli economisti mondiali mettono alla base dei ragionamenti che riguardano il vecchio continente.

Oggi apprendiamo alcuni dati ufficiali che ci devono fare pensare.

Nella questione MPS, Viola e Profumo sono stati condannati dai Giudici (primo grado) a 6 anni di carcere contro il parere della Procura della Repubblica. Leggendo gli atti reperibili si riesce a capire che la solidarietà di alcuni magistrati con i comunisti è più viva che mai. Le carte suggeriscono che la richiesta di assoluzione da parte dei PM della Procura  è stato ridicola, poi è vero che molte cose vanno dimostrate nei seguenti gradi di giudizio, ma sembra una richiesta non supportata dai fatti.  

Stesso atteggiamento ostruttivo delle Procure comuniste con i fatti del Ponte Morandi. Non vogliono perseguire la società di gestione (i Benetton). Ma non c'era l'azione penale obbligatoria? No, non sempre, dipende se sei di sinistra o no.

Ma tant'è che fino che molti di noi non occuperanno gli scranni nella sala dei bottoni, lo status quo non cambierà. Notate che dopo l'inizio del Processo Salvini, a parte la base delle destre, ancora viva, i vari leaders politici si sono piegati su posizioni iper moderate?

Oggi però apprendiamo che il Deep-state con Cina in testa ha preso ancora vigore. Dopo aver regalato al Mondo la pandemia, che per magia è sparita dalla Cina, il dragone Cinese cresce al 2,5% su base annua di PIL e sembra che il COVID19 di li non sia passato. Pensare che siano stati in grado di arginare il virus e abbiamo zero contagi, come dichiarano, è pura propaganda considerata la loro propensione al rispetto delle norme igieniche.  I loro dati di oggi sono 11 casi importati su 2 Miliardi di persone ! Che ridere.  

Ed hanno anche dichiarato, trionfalmente, che il loro vaccino BBIBP-CorV è pronto e sicuro. Verrà venduto a 22 USD a dose con un possibile introito per le aziende farmaceutiche cinesi di oltre 100 Miliardi. Poi con tutte le notizie che girano sulle nanotecnologie sensibili al 5G, noi ci dovremmo fare inoculare tutti un intruglio cinese ?

La Cina misteriosamente sta prendendo vantaggi dal COVID19 continuando a crescere. Hanno un vaccino già pronto. Tempismo che assomiglia più ad una cosa pre ordinata.

Intanto sul fronte Covid19, le balle di Conte vengono smontate: Il modello Italiano, che Conte si è automedagliato ed attribuito, è una ciofeca. Il Governo, nonostante abbia avuto 4 mesi per prepararsi ad una seconda prevedibile ondata, è rimasto scioccamente inerte. Andremo in lockdown un altra volta e saremo, come allora, impreparati.

Il modello Italiano, con cui Conte si è autogratificato scalando i sondaggi, è una bufala. I vari membri della task force hanno drenato risorse senza concludere nulla. Adesso ne paghiamo le conseguenze.

Sul fronte geo-politico, ieri Conte ha detto che l'Europa cambierà il paradigma con l'Africa, cooperando per sviluppare e risolvere il problema dell'emigrazione in loco. Cioè 2+2.  Noi di NDC lo diciamo da anni. Conte fa sua l'idea a prole ma nei fatti si smentisce perchè il nostro Istituto per il Commercio con l'estero  invece di aiutare gli imprenditori italiani a produrre o vendere nel grande mercato Africano è impegnato a portare quel Made in Italy, nelle mani del colosso cinese Suning. Pochi gionri fa avevamo sintetizzato che SUNING sarebbe stato il gruppo cinese che comprando massivamente a strozzo i magazzini e le produzioni del Made in Italy, avrebbe interrotto il rapporto diretto fra Italia e Africa. Ecco servito l'epilogo. 

Tutto ai Cinesi, ci penseranno perchè, come dice quel pazzo di Prodi, ci vogliono bene!!

Il Pinocchionte Italiano dichiara che l'Italia è impegnata ad assistere il cambio di Paradigma di cooperazione con l'Africa, per risolvere alla radice il problema migratorio. Invece l'ICE sta svendendo i magazzini delle eccellenze Italiane a SUNING ed alla CINA la quale poi venderà trendone profitto in Africa.

E poi dobbiamo, purtroppo, prendere atto che tutti i giganti del WEB hanno scelto la via di Sleepy Joe Biden. Facebook, ad esempio, censura la Casa Bianca sulle prove che dimostrano che il figlio di Biden ha usato Joe per fare affari con l'Ucraina, infrangendo circa 20 leggi federali, mentre poco tempo fa lo stesso Facebook lasciò pubblicare fake assolute (parlo della presunta evasione fiscale) su quello che poteva nuocere a Trump. 

I giganti del Web sono schierati per Biden

Ci sono però alcune buone notizie.

Gli Usa insegnano ai Popoli colpiti da immigrazione incontrollata e islamizzazione, come si difendono i confini e le identità senza offendere nessuno. Nelle regole della nomina del membro della Corte Suprema, le commissioni di Capitol Hill hanno ben chiarito che il cattolicesimo è baricentrico negli USA ma non è preferenziale anzi è ostativo alla nomina. Invece bisogna aver dimostrata una solida laicità, per amministrare giustizia: non si deve essere faziosi. Pensate ai Magistrati Italiani di Magistratura Democratica e fatevi un idea della distanza di civiltà che c'è fra Italia e USA.  Davvero illuminata la scelta Americana e capace di insegnarci che con qualche semplice regola si può vivere insieme senza rinunciare alla propria identità.

Altra grande notizia è che dopo la scoperta dell'Oceano di acqua dolce (salata poco) sotto l'Oceano Atlantico, (studio della Columbia University e della Woods Hole Oceanographic), Dio ci fa sapere come salvare questo pianeta. Scoperti quasi due miliardi di alberi nel centro del Sahara, fra Senegal Mali ed Algeria. (https://it.businessinsider.com/sorpresa-nel-deserto-africano-ci-sono-quasi-2-miliardi-di-alberi-molti-ma-molti-di-piu-di-quanto-si-pensava/) Il Sahara è più verde di quello che tutti credono e ciò apre scenari e sviluppi immaginifici di quell'incredibile opportunità che è l'Africa.  Li sapremo usare bene?

Noi di NDC vorremmo fosse così. 

USA una decisione illuminata e alberi nel deserto. Ottime notizie


NDC PALTRINIERI RF